Reportage, Ritratto

Il clero ti uccide con l’onda

ct ws

Avevo 20 anni quando ho realizzato queste immagini. Oggi le ho scansite e ve le propongo. Il breve reportage ritrae Carlo Torrighelli, meglio noto come il celebre C.T. con i suoi cani (Bella, Amore e Umanità), e i frequentatori dell’acqua marcia al Parco Sempione, davanti all’Arena.

ct109x ws

Era il 1974. Il clima era pesante, a Milano come nel resto della penisola. La lotta politica era molto radicalizzata e la violenza era diffusa. Lo stato appariva colluso con le trame eversive grazie ai suoi servizi segreti deviati e si accingeva a mettere in atto quella strategia della tensione che sarebbe servita a scongiurare la vittoria elettorale del Partito Comunista. Enrico Berlinguer attirava infatti le simpatie crescenti, troppe simpatie, di chi chiedeva onestà e giustizia sociale. In tutto questo C.T., con la sua umanità semplice, con i suoi amati cagnolini, predicava scenari surreali e fantascientifici: Il clero ti uccide con l’onda, popolo bue svegliati! E lo scriveva con ordinata calligrafia sui muri e sui marciapiedi della città.

ct106x ws

Qualche anno dopo, la vicenda di Radio Vaticana ci ha ricordato C.T. e le sue teorie. L’impianto mostruoso di antenne e ripetitori, messo in piedi a Santa Maria di Galeria e Cesano dall’emittente vaticana, è stata accusato di essere responsabile dell’aumento smisurato e preoccupante di gravi malattie ai danni degli abitanti delle zone coinvolte. Una perizia ha poi accertato che esiste una correlazione tra l’eposizione alle onde elettromagnetiche e l’aumento di leucemie e linfomi nei bambini fino a 14 anni che abitano a ridosso degli impianti di Cesano. In tanti hanno ripensato allora a quel filosofo del popolo, a quell’uomo semplice e spesso deriso. C.T.

ct097 ws

Chi ha voglia può ascoltare Vittorio Merlo che ci racconta CT in una sua canzone: